I marchi storici della Camera di Commercio di Torino

Nel corso dell’anno 2012 la Camera di Commercio di Torino e Copat hanno dato avvio a un importante progetto di schedatura e acquisizione digitale dei volumi dei marchi conservati presso la sezione storica dell’archivio con l’intento di creare la banca dati MaToSto (Marchi Torinesi nella Storia).

I volumi conservano le domande di registrazione e le immagini dei marchi nazionali ed internazionali registrati presso gli uffici della Camera dal 1926.

L’intervento – oggi si è arrivati a pubblicare le domande fino al 1956 – nasce dalla volontà di mettere a disposizione del pubblico e degli studiosi, attraverso l’utilizzo delle moderne tecnologie, il patrimonio relativo ai marchi presente nell’archivio della Camera di Commercio di Torino.

Questa serie costituisce una ricca, articolata e preziosa raccolta storica e rappresenta una testimonianza significativa della storia economica e sociale del territorio e non solo e della sua evoluzione nel tempo.

La banca dati, di facile accesso, fornisce uno strumento di semplice consultazione per la ricerca. Ogni domanda presenta un considerevole numero di informazioni grafiche e storico-archivistiche rese accessibili dalla riproduzione fotografica supportata da un’attenta schedatura che riporta tutti i dati più importanti.

Per dare la dovuta attenzione ad ogni modulo di richiesta la procedura di acquisizione segue i seguenti passaggi: riproduzione di ogni foglio nella sua interezza e riproduzione della sola immagine del marchio. Le attività del processo di digitalizzazione sono: Attento esame dell’originale (stato di conservazione, formato), Scansione o riproduzione digitale dell’originale, Ricollocazione del documento, Nomina del file source, Archiviazione del file source (copia di sicurezza sul server e su supporti magnetici), Creazione dei file per la consultazione su web a bassa risoluzione nel formato PDF/A. Per la creazione di detto file PDF/A saranno utilizzati i file JPEG 150 ppi.

L’apparecchiatura per l’acquisizione presenta inoltre caratteristiche tecniche professionali: camera con sensore CMOS matriciale a colori da 18 MegaPixel; profondità ottica zoom integrata con messa a fuoco motorizzata, sensori integrati per la determinazione in tempo reale di esposizione, temperatura colore e messa a fuoco, supporto originali personalizzabile (il sistema Metis V-table consiste di due pianetti che possono essere facilmente adattabili alle più diverse esigenze di lavoro), massimo formato di acquisizione superiore al formato A2 (A2=594x42mm), risoluzione minima di 400 ppi, profondità di colore di 24 bit RGB .

Scheda Progetto

Categoria:
digitalizzazione e fruizione

Periodo:
2012-in corso

Numeri:
14.787 domande acquisite digitalmente, schedate e pubblicate
1.174 marchi internazionali
5.914 marchi figurativi

URL:
Il sito MaToSto